Modalità di accesso

La nostra residenza sanitaria assistita Santa Chiara (RSA) è accreditata per 74 posti, disponibili sia per ricoveri autorizzati dalle Aziende USL della Regione Toscana, sia privatamente.
Dal 2017 l’autorizzazione all’accesso nelle RSA della Toscana avviene in regime di “libera scelta”, il cittadino non più autosufficiente si rivolge, anche tramite i familiari, ai servizi sociali del proprio distretto sociosanitario. Questi, accertati i requisiti per l’ammissione nella residenza sanitaria rilascia un “voucher” spendibile in una qualsiasi residenza sanitaria toscana accreditata.
L’elenco delle RSA accreditate, con la disponibilità dei posti, i servizi offerti, le rette praticate da ciascuna di esse ecc., è disponibile sul sito web curato dall’Azienda Regionale di Sanità. 

Una volta scelta la nostra residenza sanitaria Santa Chiara l’ammissione è concordata con il Referente per le accettazioni, l’assistente sociale, i familiari dell’ospite nonché con l’anziano se capace di esprimere il proprio consenso.
A questo punto, una nostra equipe multidisciplinare interna valuta la condizione dell’ospite all’ingresso e nei giorni successivi, così da predisporre percorsi riabilitativi personalizzati.

Scopri le varie modalità:

Notizie utili

Durante il soggiorno nella Residenza Sanitaria Santa Chiara consigliamo di portare 6 cambi:

  • tute complete o pantaloni con elastico in vita
  • calzini in cotone
  • magliette T-shirt
  • canottiere in cotone
  • scarpe comode chiuse
  • pantofole con lo strappo
  • bacinella personale per l’igiene
  • occorrente per pettinarsi
  • tutto il necessario per l’igiene orale

Mantenimento del posto

In caso di assenze temporanee, per motivi personali o di ricovero ospedaliero non superiore a sessanta giorni, la Residenza Sanitaria Santa Chiara garantisce il mantenimento del posto letto, a fronte di un pagamento pari al 70% della retta giornaliera.

Dimissioni

Le dimissioni, compatibilmente con le misure dovute all’emergenza Covid-19,  possono avvenire o alla fine del periodo stabilito nella domanda, oppure per scelta volontaria dell’ospite o dei suoi familiari.
Forme di dimissione temporanea, con il mantenimento del posto letto, possono essere attuate allo scopo di consentire brevi rientri in famiglia, partecipazioni ad attività sociali, ricreative o culturali esterne.