Servizi residenziali

La residenza Santa Chiara offre oltre a vitto e alloggio, anche assistenza sanitaria 24 ore su 24, attività di fisioterapia e animazioneAnche la buona cucina ricopre la sua importanza come dimostra l’iniziativa “i Pranzi di Babette“.

Per la residenza Santa Chiara sono possibili diverse modalità d’accesso: posti convenzionati, cure intermedie, posti diretti e ricoveri di sollievo.

Le camere

Ciascun nucleo è dotato di camere doppie o triple, alcune singole, molto luminose, con possibilità di elementi di personalizzazione come foto, soprammobili, quadri, TV ecc., con servizi, bagni attrezzati e spazi comuni quali le sale da pranzo, soggiorni e ambienti per le attività di animazione e ricreazione.

 La cucina

I pasti sono preparati dalla cucina interna alla struttura. Il menù è personalizzato, suddiviso in tre pasti giornalieri (colazione, pranzo, cena) con la possibilità di scelta delle pietanze (primo, secondo, contorno e frutta) su tre diverse opzioni. Possono essere preparati anche menù dietetici su indicazione medica.

Guardaroba e Lavanderia

Il servizio di guardaroba e lavanderia garantisce il lavaggio e la manutenzione della biancheria e del vestiario personali. L’igiene e la cura della persona e degli ambienti sono garantiti quotidianamente da personale qualificato con ausili e prodotti adeguati e di qualità. Gli ospiti possono usufruire dei servizi interni di parrucchiere, barbiere e di pedicure.

Visite e orari

È possibile far visita agli ospiti tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 20:00. Durante l’orario di visita vi sono comunque delle prescrizioni da rispettare in relazione alle varie attività svolte (pranzo e cena, igiene personale, messa a letto, palestra…).

È possibile protrarre il periodo della visita oltre l’orario previsto (per particolari condizioni di salute dell’ospite, ecc.), richiedendo l’autorizzazione alla direzione anche tramite gli infermieri.

Per notizie che riguardano le attività di vita quotidiana  il familiare può informarsi dagli operatori addetti alla assistenza. È possibile ricevere telefonate dall’esterno direttamente nel nucleo di residenza.

Notizie utili

Durante la permanenza nella residenza, si consiglia di portare 6 cambi: tute complete o pantaloni con elastico in vita, calzini in cotone, magliette tipo “fruit”, canottiere in cotone, accompagnate a scarpe comode chiuse o pantofole con lo strappo.

Si consiglia inoltre una bacinella personale per l’igiene, l’occorrente per pettinarsi ed infine tutto il necessario per l’igiene orale.

La libertà di culto dell’ospite è sancita dallo Statuto dell’Ente.

È comunque garantita dalle Suore Oblate di Maria Vergine di Fatima l’assistenza religiosa cattolica; le funzioni religiose vengono svolte nella chiesa di proprietà, annessa alla struttura.

La giornata tipo

Gli ospiti vengono accuditi secondo le necessità quotidiane e le particolari esigenze di ciascuno.

La mattina si svolgono varie attività: fisioterapia individuale, lettura e commento del quotidiano, al cammino assistito, animazione a gruppi, colloqui, fruizione del servizio di parrucchiera, barberia e pedicure.

Dopo il pranzo è il momento del riposo pomeridiano o della televisione, seguiti dalle attività pomeridiane.

La giornata si conclude con la cena e la preparazione al riposo notturno.

Per saperne di più scarica [Una giornata al Santa Chiara].


Assistenza sanitaria

L’infermiere è presente 24 ore su 24. L’assistenza medica è fornita dal medico di fiducia.

dell’utente o da altro medico a scelta purchè disposto a seguire l’anziano nella RSA:

Un medico geriatra, un medico per la terapia del dolore ed un medico psichiatra potranno essere contattati per specifici bisogni dell’utenza.

È presente inoltre un medico di struttura con il compito di controllo delle condizioni di salute di tutti gli ospiti della RSA e di stretta consultazione con i medici di medicina generale e con i medici degli ospedali presso cui gli ospiti possono essere eventualmente ricoverati.


Fisioterapia

L’attività riabilitativa e fisioterapica in palestra si svolge dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12,00.

Nei casi in cui se ne valuti la necessità dalle 8,00 alle 9,00 si effettua fisiokinesiterapia a letto. La necessità dell’intervento riabilitativo viene fatta dal medico e dai fisioterapisti.

Per svolgere l’attività riabilitativa in palestra l’ospite deve indossare un abbigliamento comodo (tuta da ginnastica), indossare scarpe chiuse ( non sono ammessi sandali, ciabatte, pantofole, infradito) e ricordarsi di portare ausili, protesi, tutori, busti ecc. se usati precedentemente al ricovero in RSA.


Animazione

Il servizio educativo e di animazione viene svolto da due educatori professionali.

L’obiettivo principale degli interventi educativo-animativi è favorire la socializzazione e fornire momenti di svago all’anziano, potenziandone le capacità residue come la memoria, l’attenzione e la manualità .

L’attività educativa si traduce nella costruzione di una relazione e di un rapporto empatico con l’ospite. Da ciò scaturisce il progetto personalizzato per ognuno, atto a mantenere, migliorare e potenziare le abilità personali e sociali.

Tali progetti infatti richiedono un’attenta osservazione e analisi dei bisogni della persona e una progettazione delle attività che si differenzia in base alle richieste, attitudini e potenzialità dei singoli ospiti.

Le attività proposte, individuali e di gruppo, sono principalmente articolate in laboratori manuali, di lettura, attività ricreative e momenti di riabilitazione per favorire il mantenimento e/o il miglioramento delle funzioni cognitive e motorie. A ciò si aggiungono una serie di attività programmate, alle quali ogni ospite può partecipare. La relazione e le attività si rivelano molto utili anche nella prevenzione del “senso di istituzionalizzazione” e nel miglioramento del tono dell’umore.

Il calendario delle attività svolte, in relazione alla stagione presa in esame, alle feste più significative dell’anno e alla tipologia di utenza presente, è esposto nella bacheca informativa di ogni nucleo.

Relativamente al calendario delle attività, puoi scaricare i seguenti documenti:
• orario settimanale attività inverno
• orario settimanale attività estate

Per la buona riuscita dei progetti e delle attività, gli educatori utilizzano come strumento di lavoro il colloquio con i familiari che potranno fornire utili indicazioni e informazioni sui desideri, le aspettative, gli hobbies dei loro congiunti così da rendere più soddisfacente la vita in struttura.


I pranzi di Babette

Anche la buona cucina ha la sua importanza per migliorare la qualità della vita degli anziani che vivono in casa di riposo.

Partendo da questa considerazione, Santa Chiara organizza annualmente l’iniziativa I pranzi di Babette, traendo ispirazione dalla cuoca silenziosa, intelligente e soprattutto generosa del film tratto da un racconto della scrittrice danese Karen Blixen.

Bravissima ai fornelli e nell’economia domestica, Babette un giorno vince una lotteria e decide di investirla in una cena memorabile per tutti gli anziani della comunità religiosa che la ospita.

Così è nata l’idea di offrire agli ospiti di Santa Chiara una serie di pranzi realizzati da diversi ristoratori volterrani e associazioni locali, che preparano e servono all’interno della struttura specialità tipiche della cucina toscana, utilizzando prodotti locali e della tradizione, ancora vivi nella memoria degli anziani.

L’iniziativa dei Pranzi di Babette nasce per confermare l’importanza del cibo nelle case di riposo, ma si rivela come un’ulteriore occasione di apertura alla città e contemporaneamente è un contributo al miglioramento della qualità della vita degli anziani.

I Pranzi di Babette iniziano a dicembre e si protraggono fino a maggio.

logo1Site design  by Isabella MZD Ahmadzadeh 2015 Photo Credits: Antonio Veracini Powered by Wordpress/JKreativ