San Felice torna a Santa Chiara

by Administrator, 14 dicembre 2018
Sabato 15 dicembre, in occasione della prima Novena di Natale, alle ore 17,30, un evento importante avverrà nella Chiesa dell’ASP “Santa Chiara” di Volterra, la chiesa costruita nel XVII secolo, nel luogo dove anticamente sorgeva il monastero di San Giovanni Evangelista in Orticasso. Una copia fotografica su tela del dipinto del 1635 di Baldassarre Franceschini, “Visione di san Felice da Cantalice”, verrà collocata al posto dell’originale, trasferito nella Pinacoteca cittadina dopo che nel 2013, nel laboratorio di arte e restauro di Cascina, fu portata alla luce la vera identità dell’autore. L’opera, infatti, era stata attribuita per secoli ad un allievo del Franceschini, Giuseppe Arrighi. Sia l’autore sia l’opera sono di notevole interesse. Baldassarre Franceschini, detto il Volterrano, nato nel 1611 a Volterra, figlio dello scultore locale Gaspare Franceschini, fu avviato alla pratica artistica dal padre, per diventare poi apprendista, sempre a Volterra, del fiorentino Cosimo Daddi. Introdotto nell’ambiente fiorentino, divenne uno degli artisti più apprezzati del momento e dipinse molte opere per i Medici e la nobiltà fiorentina. A Volterra dipinse una serie di affreschi che sono tra le sue prime opere. La copia fotografica è del giovane fotografo volterrano Domenico Innocenzi. L’opera rappresenta un episodio della vita di San Felice (Cantalice vicino Rieti, 1515 circa – Roma, 1587), il primo santo dell’ordine dei Cappuccini, tramandato unitamente ai suoi miracoli: la visione in una sua estasi della Madonna che gli porge il Bambino. La Direzione ed il Consiglio di Amministrazione dell’ASP “Santa Chiara” invitano la cittadinanza a partecipare a questo evento che inaugura la festa del S. Natale.